NUOVE TECNOLOGIE IN CARDIOCHIRURGIA

LA PLASTICA VALVOLARE MITRALICA IN ENDOSCOPIA ED A CUORE BATTENTE

Nella continua evoluzione della cardiochirurgia verso interventi sempre meno invasivi, e' stato di recente raggiunto un nuovo traguardo. Dopo due anni di progettazione e sperimentazione in laboratorio e' stata messa a punto alla Mayo Clinic di Rochester, nello Stato americano del Minnesota, una nuova tecnica che permette, in casi selezionati, di eseguire interventi di riparazione della valvola mitrale senza aprire il torace e senza bisogno della circolazione extracorporea (cioe' a cuore battente).  L'intervento viene eseguito tramite una incisione di circa 3 cm di lunghezza sotto l'ascella sinistra del Paziente. Sottili strumenti chirurgici vengono inseriti attraverso l'emitorace direttamente nel ventricolo sinistro  e, grazie ad un complesso sistema di visualizzazione in tempo reale costituito da speciali fibre ottiche ed integrato con minuscole sonde ecografiche, permettono di manipolare e riparare i lembi della valvola mitrale mentre il cuore continua a battere. 
I dottori Richard C. Daly e Giovanni Speziali  sono alla guida del team che ha condotto la progettazione e la sperimentazione di questa nuova tecnologia. I risultati di una serie di studi preliminari utilizzando questa tecnica sono stati presentati al Congresso Annuale della Societa' Internazionale per la Cardiochirurgia Mini-Invasiva (ISMICS) a San Francisco nel giugno 2003,  a Roma al Congresso della Societa' Italiana di Cardiologia nel Dicembre 2003 ed al Congresso ISMICS a Londra nel giugno 2004(Presentaz. N.21). http://www.ismics.org

 
Nei due brevi video-file seguenti vengono mostrate le immagini ecocardiografiche di due fasi di un intervento di plastica valvolare tramite applicazione di corda tendinea artificiale al lembo anteriore. Nel primo video la valvola viene esplorata, sotto controllo ecografico per determinare il punto di applicazione della corda tendinea. Nel secondo video si vede il lembo valvolare mitralico "catturato" dallo strumento chirurgico tramite cui la corda verra' poi applicata. Queste immagini sono clip derivate dall'ecocardiografo e possono essere di difficile interpretazione per non "addetti ai lavori".

 
Video 1:
Esplorazione della valvola
I video sono in formato ".avi", visibile con QuickTime o con RealPlayer.
Video 2:
Aggancio del lembo anteriore della valvola mitrale

 
La procedura, attualmente in fase avanzata di sperimentazione preclinica, permette di eseguire complesse manipolazioni chirurgiche della valvola mitrale e di eseguire riparazioni valvolari in caso di prolasso valvolare, di rottura o allungamento di corde tendinee o di insufficienza valvolare post-ischemica. La ridotta invasivita' e il non utilizzo della circolazione extracorporea permettono un periodo di convalescenza accorciato rispetto all'intervento tradizionale.

Preparato il giorno 13 dicembre 2004 da: Dott. Giovanni Speziali   per  www.cardiochirurgia.org.  E' vietata la riproduzione non autorizzata.